Ambiente

Published on Maggio 6th, 2023 | by Redazione

0

L’assemblea del Consorzio Nazionale OIi Usati approva il bilancio 2022

L’Assemblea dei consorziati del Consorzio nazionale degli oli minerali usati (Conou) ha approvato all’unanimità il bilancio 2022. Dal settembre dello scorso anno, il Consorzio ha ulteriormente ridotto il contributo “oli usati”, dovuto dalle aziende sulla base delle immissioni al consumo di lubrificanti, da 110 euro/tonnellata a 70 euro/tonnellata, il valore più basso dal 2015 a oggi. Anche nel 2022, il Conou ha raggiunto livelli di eccellenza nell’economia circolare, raccogliendo 181 mila tonnellate di olio usato ed avviandone alla rigenerazione il 98,3 per cento, dato che si confronta con la media degli altri Paesi Ue, dell’ordine del 56 per cento. Il presidente Riccardo Piunti evidenzia: “Attraverso la rigenerazione dell’olio usato raccolto, sono state prodotte 118.000 tonnellate di nuove basi lubrificanti, oltre 38 mila tonnellate di bitumi e gasoli, con un significativo risparmio per la bolletta energetica del nostro Paese”. Secondo quanto riferisce una nota, solo una piccola parte dell’olio raccolto, pari al 1,6 per cento, è stato avviato a combustione mentre l’olio termodistrutto, in quanto fortemente inquinato, è stato solo lo 0,1 per cento del totale. Il tasso di raccolta cioè il rapporto tra olio raccolto e immissioni al consumo di oli lubrificanti, è salito al 47,2 per cento, anch’esso un massimo storico. (ilsarrabus.news)

:

Tags:


About the Author




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑