Apertis Verbis

Published on Marzo 7th, 2019 | by Redazione

0

LA LETTERA, Salvate la statua della Madonna del mare a Porto Corallo

La Madonna che sovrasta la muraglia dei frangionde in cemento nel porticciolo di Villaputzu, non ha né occhi per piangere, né mani da tenderci. La statua, regalata in tempi lontani dalla Pro Loco di Villaputzu  per onorare il porticciolo e la collettività villaputzese, si trova oggi in uno stato sgradevole e pietoso alla vista dei turisti e dei fedeli.

 

La statua, che un dì assai lontano incarnava la Madonna del mare, oggi è distrutta e logorata dalla salsedine marina, dal tempo e dalle intemperie, mostrandosi alle genti che vanno a posare un fiore ai suoi piedi, un blocco di cemento disgregato in cui non rappresenta nulla di divino o sacrale. Anche queste cose fanno parte del nostro patrimonio culturale di cui dovremmo tener conto, che anche una statua, arricchisce e tiene in vita il nostro criterio di fede.

Credo che sia arrivata l’ora, a chi compete, di rimboccarsi le maniche per sostituire questa statua ormai irriconoscibile e cambiarla con una nuova. Credo che i costi non siano assai eccessivi, in questo caso, si dovrebbe consultare anche gli abitanti di Villaputzu per una donazione, affinché anche la comunità possa dire: “ecco, la Madonna del mare si è ridestata, ci sorride come prima, la Madonna appartiene a noi tutti”.

Egidio Loi – Villaputzu

(ilsarrabus.news)

:
Condividi sui social e seguici:

Tags: ,


About the Author



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑