Lettere

Published on Dicembre 31st, 2020 | by Redazione

0

LA LETTERA. La dottoressa di famiglia di San Vito ai pazienti: “Lascio il mio incarico dal 22 gennaio”

Carissimi pazienti, ho deciso di scrivere questa lettera perché ho qualcosa di importante da dirvi e voglio che tutti possiate essere informati nello stesso momento senza alcun favoritismo. Qualche mese fa ho partecipato ad un concorso per le scuole di specializzazione di medicina per seguire il mio grande sogno, la chirurgia generale, e con grande sorpresa, qualche giorno fa ho saputo che ho superato il concorso e che a fine gennaio inizierò il percorso di specializzazione, quindi con grande dispiacere vi comunico che il 22 gennaio 2021 lascerò l’incarico di medicina generale a San Vito. Vi ringrazio con tutto il cuore per aver riposto in me massima fiducia e per aver creduto ogni singolo giorno nel mio lavoro e nella mia professionalità. Non è stato semplice prendere questa decisione, ma stavolta in ballo c’era la realizzazione di un sogno nel cassetto che ho desiderato per anni. La medicina generale mi ha accolto anni fa e il Sarrabus è stato il luogo di lavoro in cui più di qualsiasi altro ho imparato e mi sono formata sia professionalmente che umanamente.

Mi dispiace che la medicina generale venga sempre denigrata e messa all’ultimo posto perché merit erebbe maggiore considerazione da parte dei pazienti e pure di noi medici. Questi mesi sono stati pesantissimi per noi medici impegnati nella medicina generale: famiglia, amici, affetti, tutto è passato in secondo piano e credetemi che la passione per questo lavoro è stata l’unica luce che ci ha fatto andare avanti anche nei momenti difficili. Noi ci siamo sempre stati per voi e abbiamo sempre combattuto al vostro fianco perché il medico di medicina generale è il primo e a volte l’unico punto di riferimento. Vi prego di non dimenticarlo mai e di rispettarlo sempre anche quando la rabbia prende il sopravvento. Io, dal mio canto, ho trovato dei colleghi stupendi che non hanno mai smesso di credere in me, seppur fossi l’ultima arrivata e che mi hanno coinvolta e appoggiata in ogni scelta. Li ringrazio qui pubblicamente e non smetterò mai di ringraziarli per tutto il lavoro che continuano a fare ogni giorno. Lascio per entrare in un nuovo mondo, la chirurgia generale, con un pizzico di paura per ciò che troverò, ma anche l’entusiasmo per un’esperienza che arricchirà la mia vita e che sper o possa regalarmi nuove soddisfazioni e nuovi traguardi. Lascio perché ho bisogno di crescere professionalmente, migliorare le mie competenze e, soprattutto perché non voglio avere rimpianti. Non voglio che vediate questa mia decisione come un abbandono, ho fatto e farò di tutto affinchè venga continuato e valorizzato tutto ciò che ho costruito con voi in questi mesi ed è anche per questo motivo che ho deciso di scrivervi ora in modo che ciascuno di voi possa avere il tempo per organizzarsi al meglio. Mi dispiace non avervi dato più tempo, ma anch’io l’ho saputo alcuni giorni fa e ho preferito es sere sincera e corretta con voi come ho sempre cercato di fare sin dal primo momento.

Ringrazio il distretto Sarrabus-Gerrei e tutti coloro che lavorano all’interno per il supporto e la dedizione che hanno avuto nei confronti miei e dei miei pazienti, i miei super colleghi del Sarrabus, i colleghi delle USCA, le farmacie di San Vito, Villaputzu e Muravera, il sindaco di San Vito per la disponibilità e la gentilezza avuta nei miei confronti in questi mesi e quello di Villaputzu (insieme al resto della squadra) per averci supportato nella campagna di screening alla popolazione e per aver ascoltato le nostre richieste di aiuto. Ringrazio la mia famiglia per l’appoggio, il sostegno e l’amore datomi in questi anni. Ringrazio i miei pazienti per le frasi bellissime che mi hanno riservato in questi mesi e per la profonda fiducia dimostratami. Sono felice e orgogliosa di essere stata il vostro medico ed il medico di tanti altri pazienti “acquisiti” nel Sarrabus durante le guardie mediche e le sostituzioni, gli scorsi anni. Spero possiate comprendere e appoggiare questa mia scelta. Vi prego di accogliere il vostro futuro medico con massima gentilezza e comprensione perché l’inizio del percorso non è per niente semplice. Vi abbraccio tutti virtualmente e Vi ringrazio davvero di cuore. Tiziana Pilia (ilsarrabus.news)

:

Tags: ,


About the Author




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑