Esteri

Published on Novembre 19th, 2022 | by Redazione

0

ESTERI, Kiev: “La guerra potrebbe finire prima della liberazione di tutti i territori”

La guerra in Ucraina potrebbe finire prima della liberazione di tutti i territori del Paese. Lo ha dichiarato il consigliere presidenziale ucraino, Mykhailo Podolyak, secondo quanto riporta la stampa locale. In particolare, Podolyak ha commentato la dichiarazione del capo di Stato maggiore statunitense Mark Milley, secondo cui la liberazione militare di tutti i territori occupati dai russi, compresa la Crimea, è poco probabile. Podolyak ha osservato che “una vittoria militare completa” potrebbe non rendersi necessaria per finire la guerra. Come ha spiegato il consigliere, se Mosca perdesse “una grande città occupata dal 2014”, tale perdita potrebbe già essere sufficiente per porre fine al conflitto. “Ad esempio, avanzare nella regione di Luhansk o Donetsk, far cadere una grande città che è stata sotto occupazione russa per otto anni, diciamo Luhansk. Come conseguenza (di una tale eventualità) inizierebbero dei processi irreversibili, sia nelle élite politiche russe che nella società. E così la guerra potrebbe finire anche prima che i nostri militari liberino tutto”, ha osservato Podolyak.
Mosca saluta con favore qualsiasi sforzo di pace ma è del presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, che ha bisogno per condurre delle trattative. Lo ha affermato il portavoce del Cremlino, Dmitrij Peskov, commentando la possibile mediazione del presidente di Forza Italia (FI), Silvio Berlusconi, nelle trattative di pace. In precedenza, la rivista britannica “Spectator”, citando il sottosegretario alla Cultura italiano, Vittorio Sgarbi, ha riferito che il Cavaliere ritiene di poter “attirare” il presidente russo Vladimir Putin al tavolo dei negoziati con l’Ucraina. “Il presidente Putin ha ripetutamente affermato che accogliamo qualsiasi sforzo in termini di mantenimento della pace. Ma se bisogna ‘attirare’ qualcuno, sarebbe meglio farlo con il presidente Zelensky da qualche parte”, ha detto Peskov, rispondendo alla domanda se Mosca fosse pronta ad accettare il ruolo di Berlusconi come mediatore nel dialogo con Kiev. (ilsarrabus.news) fonte: Agenzia Nova

:

Tags: ,


About the Author




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑