Sport

Published on Luglio 15th, 2020 | by Redazione

0

CALCIO, Il Villasimius torna in Promozione e sogna di continuare la «scalata»

Un campionato “mutilato” per via dell’emergenza Covid-19 quello disputato dal Villasimius nel girone A della Prima Categoria ma che, pur interrotto anzitempo, ha fruttato un risultato storico: il ritorno degli uomini del mister Andrea Picarreta nel campionato di Promozione.

 

Il Villasimius ha chiuso il girone A di Prima categoria in vetta assieme all’Atletico Cagliari ma ha vinto lo scontro diretto. I sarrabesi hanno giocato quest’anno con giocatori di categoria superiore come il portiere Alessandro Arrus, Mirko Onano, Orrù, Casu, Todde, Cincotti, Boi, Mulas, Suraji, Bravo, Camarra, Cireddu, Lampus, Mulas, Perra e Melis.

In particolare, i gol dell’attaccante Marco Boi, ben 33, un’autentica macchina da guerra, che hanno trascinato la squadra messa a punto da Piccarretta ad una promozione che fino a qualche anno fa sembrava un autentico miraggio.

Già, perchè, nell’inferno della Seconda Categoria sembravano lontanissimi i tempi in cui il Villasimius, con presidente l’attuale sindaco Luca Dessì, calcava i campi dell’Eccellenza con calciatori del calibro di Taricco (argentino che ha giocato la Premier league) e dell’attaccante Zeigbò, ex Venezia in Serie B. Ma anche con giocatori del calibro di Pibiri, Cadeddu, e allenatori come Zaccheddu e Martinez. Era la prima squadra del Sarrabus, prima di un declino rapidissimo che l’ha portata quasi a scomparire dai radar del calcio isolano.

Ora il vento è cambiato e la nuova dirigenza (a cui il Comune con a capo proprio l’ex presidente non ha mai fatto mancare il suo sostegno) prepara la nuova avventura con spirito entusiasta. La società confermerà non solo l’allenatore che ha trasmesso alla squadra la sua grinta ed il suo spirito vincente, ma la maggior parte dell’organico, un gruppo affiatato, con meccanismi oliati alla perfezione, a partire dalla coppia d’attacco Marco Boi e Umberto Festa, autentici spauracchi delle difese avversarie nel campionato ormai andato in archivio. Ritocchi serviranno a centrocampo e in difesa dove servono uomini più adatti alla categoria superiore dove la corazzata villasimiese non intende sfigurare. L’obiettivo, dicono i dirigenti, è un campionato tranquillo ma le ambizioni e la voglia di primeggiare sono tante e non sono escluse sorprese.

Fiore all’occhiello della società è il settore giovanile che viene curato in sinergia con il Castiadas calcio e l’Accademia calcio sarrabese. Un’autentica fucina di talenti che potrebbero ritornare utili per un lancio in prima squadra se le condizioni lo richiedessero. Anche il nuovo campo sportivo, ristrutturato e dotato un ottimo manto erboso sintetico sarà un punto di forza per la nuova squadra che calcherà i campi della Promozione. Insomma, ci sono tutti gli ingredienti per togliersi delle belle soddisfazioni e, hai visto mai, in futuro ci potrà forse la possibilità di misurarsi con le squadre sarrabesi che ora vanno per la maggiore: il Castiadas e il Muravera. E se anche l’Eccellenza andasse stretta al Villasimius?

(ilsarrabus.news)

:

Tags:


About the Author




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑