Lo scorso 15 settembre si è conclusa ATTUALITA’. Mare del Sarrabus più sicuro grazie alla Guardia Costiera – IlSarrabus.news

Attualità

Published on Ottobre 12th, 2019 | by Redazione

0

ATTUALITA’. Mare del Sarrabus più sicuro grazie alla Guardia Costiera

Lo scorso 15 settembre si è conclusa  l’operazione estiva chiamata “Mare Sicuro 2019” condotta lungo le coste nazionali  dal personale del  Corpo delle Capitanerie di porto–Guardia Costiera. L’operazione, giunta alla sua XXVIII edizione, è partita il 1 giugno ed ha visto impegnati circo 3.000 uomini e donne con l’obiettivo di garantire la massima sicurezza nello svolgimento di tutte le attività in mare e sulle spiagge.

 

All’operazione ha partecipato anche la Direzione Marittima di Cagliari con l’impiego di 250 militari, 30 unità navali e 20 mezzi terrestri, impegnati lungo i 900 km della costa della Sardegna centro meridionale, da Arbatax a Bosa con il coinvolgimento di tutti gli uffici periferici. Quest’anno sono stati schierati anche due elicotteri AQVV 139 in forza alla IV Sezione Elicotteri della Guardia Costiera con base a Decimomannu. Fondamentale si è rivelata l’opera di sensibilizzazione e informazione all’utenza svolta preventivamente dal personale della Guardia Costiera, grazie agli incontri con studenti e all’installazione di stand dedicati in occasione di fiere ed eventi presso i circoli nautici e diportistici, momenti preziosi di divulgazione della cultura del mare.

Una presenza costante, quella del corpo delle Capitanerie di porto, da sempre intenta a favorire la diffusione più ampia possibile presso l’utenza di una cultura del mare capace di costituire le basi per una corretta fruizione dei litorali: un lavoro agevolato dalla collaborazione attiva delle amministrazioni comunali, da par loro istruite opportunamente al fine di predisporre servizi adeguati di salvamento specie nelle spiagge più frequentate e di collocare efficacemente la cartellonistica di legge.

Presentata ufficialmente al pubblico dal Direttore Marittimo CV(CP) Giuseppe MINOTAURO  con una conferenza stampa svoltasi presso la sala operativa del 13° Centro secondario di soccorso marittimo di Cagliari, l’operazione “Mare Sicuro 2019” ha avuto come principale obiettivo quello della salvaguardia della vita umana in mare, accompagnata dall’attività di controllo del rispetto delle norme vigenti sul demanio e nelle acque marittime da parte di diportisti e bagnanti. In sintesi, dal 1 giugno al 15 settembre i soccorsi compiuti sono stati 70, 83 le persone soccorse e 25 le unità navali assistite, con un totale di quasi 12 mila controlli eseguiti e 325 infrazioni rilevate. Il bilancio dell’operazione “Mare Sicuro 2019” può essere definito sostanzialmente positivo.

L’attività del personale della Guardia costiera ha permesso inoltre  di rilevare un grande numero di illeciti, soprattutto a terra, ma ha anche consentito il rilascio di ben 485 “bollini blu” alle unità da diporto risultate in ordine dai controlli sotto il profilo della sicurezza e documentale.  Tra le operazioni condotte dal personale della Guardia Costiera, importanti sono state le ispezioni condotte sul naviglio mercantile nazionale e straniero oltre all’attività ispettiva riguardante la certificazione delle navi di bandiera italiana per l’esercizio della normale navigazione e l’attività di controllo della pesca. Operazioni che continueranno nei prossimi mesi con il controllo e il monitoraggio delle attività di mare sia ai fini della salvaguardia della vita umana in mare che della sicurezza della navigazione e della tutela dell’ecosistema marino.

Nicola Silenti

(ilsarrabus.news)

:


About the Author




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑